San Matteo 2015 lettera al Papa

LA LETTERA AL PONTEFICE.

a«Esprimiamo vicinanza e solidarietà al nostro pastore, l’arcivescovo Moretti, condividendo il documento dello svolgimento della processione di San Matteo da lui elaborato - si legge nella missiva che sarà indirizzata al Pontefice -. Lo svolgimento e le modalità della processione devono essere stabilite dalle autorità religiose in cui tutti ci riconosciamo, non da personaggi come i portatori d’asta, che non conoscono le motivazioni di tipo teologico o da autorità politiche come il sindaco facente funzioni, che ingerisce in questioni che non gli competono. Tali modalità sono state spiegate in maniera dettagliata e minuziosa dal documento dall’arcivescovo metropolita di Salerno. Alcune presunte tradizioni, come l’ingresso nel Comune di Salerno, nulla hanno a che fare con la religione. Inoltre non sono nemmeno una tradizione.

Solo in tempi recenti per un’erronea interpretazione, la statua del santo è entrata in Comune. Per questo motivo ci appelliamo a vostra santità: per un appello per scuotere le conoscenze di queste persone. Tutti preghiamo per una ritrovata unità della nostra comunità intorno al nostro pastore. Grazie per la cortese attenzione»

 

Add a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *