For You – La palma dei "lamentosi"

Lo sport dell’estate 2010: la lamentazione! Ci si lamenta di tutto: per il caldo, per il lavoro, per la salute, per l’amore… ma sovrano resta il lamento per il danaro, per la sua mancanza o scarsezza. A chi va la palma dei  “lamentosi”?

Buona lettura e buone riflessioni… e non dimenticate di farci sapere la vostra opinione!

da La città di Salerno del 15 agosto 2010

Una mia amica di acuta intelligenza e di rocciosa fede, in questi giorni, mi ha telefonato per segnalarmi, leggendo, bontà sua, questa rubrica, un segmento della nostra attuale società, che si sviluppa sempre più. A pensarci bene, effettivamente, è uno sport che, a giusta o inventata ragione, pratichiamo senza mai esimerci, forse un po’ perché vi è una mentalità scaramantica e un po’ perché l’attuale situazione storica lo impone immancabilmente. La disciplina in questione è la lamentazione. Il lamentarsi sempre, ovunque e comunque, cercando di superare gli altri. Un esempio che mi colpisce è quando si interloquisce con qualcuno parlando di problemi economici diventa naturale la corale lamentela, cercando di superare l’interlocutore; diventa paradossale, perché a proprio discapito, quando si parla di malanni, ognuno cerca di sciorinare i propri, aggiungendo e anche millantando, pur di giungere primo.

Comunque, maestri delle lamentazioni in questo periodo sono propri i parlamentari e gli amministratori, i quali si sono visti decurtare stipendi e benefit. Eppure lo stipendio di un parlamentare, al di là dei benefit, giunge a circa 16.000 euro, netto, pari a quello di un consigliere ragionale, lordo. Sarei curioso di conoscere lo stipendio di alcuni politici locali: Presidente della Regione, della Provincia, sindaci, assessori…

Comunque per salire sul podio del primo posto nella disciplina “lamentazioni” è consigliabile un volume dal titolo “Come riuscire a lamentarsi sempre perdendo tutte le opportunità” di Enrico Bertolino, Luca Varvelli, Laura Arman Varvelli (Sperling & Kupfer, 160 pp., € 14,00 ) un manuale che insegna come evitare qualsiasi pensiero positivo, diventare maestri del lamento e vivere a lungo infelici e scontenti.

Nello Senatore
nellosenatore@starnet.it

Nel prossimo appuntamento:

Ancora Fedro ci aspetta la prossima volta. La favola della cornacchia opportunista, infatti, è usata da don Nello per illustrarci il comportamento umano dinanzi al potere. E, ancora, è il mondo della politica a dare lo spunto alle riflessioni.

Ricordiamo ai nostri lettori l’appuntamento con le riflessioni di don Nello Senatore ogni DOMENICA MATTINA, sul quotidiano salernitano LA CITTÀ DI SALERNO, e ogni GIOVEDÍ, alle ore 13.00, nella trasmissione televisiva TELECOLORE ore 12.00, condotta da Peppe Leone, sull’emittente TELECOLORE SALERNO, che trasmette sul digitale terrestre, sulla piattaforma SKY (canale 849) e in streaming web live (a questo indirizzo).

Add a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *